Oggi è la giornata mondiale delle Faccine

L’emoticons, il linguaggio universale capace di far parlare tra loro i popoli di tutto il mondo!

Cit. Corriere della Sera

 

Oggi lunedì 17 luglio 2017 è la giornata mondiale delle Emoji (l’emoticon) che rafforzano i concetti nei testi che quotidianamente inviamo. Sembrerà strano ma l’idea è nata nel XVII secolo ed erano realizzate solo con un insieme di caratteri tipografici affiancati, che girando la testa di 90° verso la nostra spalla sinistra, rendevaeno l’idea di una faccina.

Nel boom dell’informatica degli anni ’80, verranno spesso usate nelle chat testuali via rete e solo negli anni ’90 avranno un boom eccezionale nei cellulari giapponesi evolvendosi da emoticon a emoji. Il processo ha evoluto quei caratteri tipografici (che io personalmente ancora uso a volte per scrivere più veloce su whatsapp) in vere e proprio icone grafiche.

Le spillette con gli smiley

Chi non ricorda la fantastica collezione di spille con gli smiley degli anni ’90 ? CHi di noi non le collezionava? Io ne avevo svariate sul mio giubetto di Jeans dell’Americanino per essere come Jovanotti

Erano così cool che anche Alan Moore, il disegnatore di Watchmen lo usa come simbolo dei suoi personaggi.

La forza di comunicazione degli smiley è così forte che irrompe nella nostra vita sociale e comunicativa.

La tabella comparativa

Nell’immagine successiva noterete la comparazione tra stati d’animo e sequenza di caratteri tipografici che rappresentano delle faccine stilizzate.

Per il social media marketing

Visto il grande appeal che hanno su di noi, oggi, queste faccine, spesso nelle campagne di email marketing nell’oggetto vengono usate per rafforzare il messaggio e catturare la nostra attenzione in modo fresco e simpatico.

 

Se vuoi costruire anche tu una brand identity aziendale per essere più smart con i tuoi clienti contattaci con il pulsante qui sotto.

 

Contattaci

 

Walter Fantauzzi

 

 

About the author: Walter

Business Model Maker